Skip to content


20 aprile – Il governo fa la guerra ai poveri. Punto info contro il daspo urbano

Giovedì 20 aprile ore 17 / 19

ai giardinetti tra via Montanaro e corso Giulio Cesare

Sabato 29 aprile ore 10,30 / 13
al Balon

Se la sicurezza diventa decoro…

Le nuove leggi sulla “sicurezza” del governo scrivono un nuovo capitolo della guerra ai poveri.

Hai perso la casa, vivi in strada, ti arrangi con qualche lavoretto? Cerchi riparo alla stazione, ti siedi sulle panche, ti infili nella sala d’aspetto di un ospedale? Il sindaco e il prefetto possono multarti e cacciarti dal tuo quartiere, dalla tua città, dall’angolo dove dormi, perché sei un problema per il “decoro” cittadino.
Chi si arricchisce sfruttando il lavoro altrui è invece un lustro per la città.

Nelle nostre periferie tanti non ce la fanno a pagare il fitto e il mutuo e finiscono in strada. A Torino si moltiplicano gli sfratti, mentre ci sono migliaia di appartamenti vuoti.
Chi occupa, oltre alle solite denunce, verrà allontanato dal proprio quartiere o dalla propria città.
Per il governo chi occupa una casa vuota offende il decoro, i proprietari che affittano a prezzi altissimi sono invece bravi cittadini.

Scrivi la tua su un muro? Oltre a denunce e galera potresti avere il Daspo dal tuo quartiere. Chi suona la musica di padroni e governanti in giornali, radio e tv, è invece uno stimato e ben pagato professionista.

L’intento è chiaro: la città deve diventare una vetrina lustra per i grandi eventi, i poveri vanno mandati via, nascosti alla vista, messi sotto ricatto.

Il governo colpisce i poveri e tutti quelli che lottano perché teme che possano ribellarsi, alzare la testa per farla finita con chi sfrutta e comanda.

Contro Stato e padroni azione diretta e autogestione!

 



Roviniamo la vetrina dei padroni del mondo! No al G7! Un mondo senza sfruttati né sfruttatori, senza servi né padroni, un mondo di liberi ed eguali è possibile. Tocca a noi costruirlo. Ecco gli appuntamenti per gli spezzoni rossoneri: Venerdì 29 settembre ore 17,30 Corteo dei lavoratori e delle lavoratrici contro il G7 Partenza da Corso G. Cesare n. 11, vicino a Porta Palazzo (ex stazione Torino-Ceres) assemblea finale ai giardinetti tra corso Giulio e via Montanaro Sabato 30 settembre ore 14 Corteo contro il G7 Ritrovo quartiere Vallette in direzione Reggia di Venaria per approfondimenti leggi quest'articolo per info: fai_to@inrete.it