Skip to content


01 febbraio – Punto info solidale con i No Tav accusati di terrorismo

2014 01 23 terronotav color azzurrroLa Procura torinese ha attuato un ulteriore salto di qualità nella repressione degli attivisti No Tav.
L’accusa di terrorismo per atti di mero sabotaggio non violento, la detenzione in regime di isolamento, il trattenimento e la censura della posta, e, da ultimo, il blocco dei colloqui con amici e parenti sono il segno di un irrigidimento disciplinare da tempi di guerra.

D’altra parte, quando c’é il filo spinato, l’occupazione militare, i blindati, i lacrimogeni, i reduci dell’Afganistan, la guerra c’é già. In guerra è normale che la popolazione venga oppressa e chi resiste sia trattato da terrorista.

Sabato 1 febbraio – ore 15,30/19 – punto info solidale in via Po 16



Roviniamo la vetrina dei padroni del mondo! No al G7! Un mondo senza sfruttati né sfruttatori, senza servi né padroni, un mondo di liberi ed eguali è possibile. Tocca a noi costruirlo. Ecco gli appuntamenti per gli spezzoni rossoneri: Venerdì 29 settembre ore 17,30 Corteo dei lavoratori e delle lavoratrici contro il G7 Partenza da Corso G. Cesare n. 11, vicino a Porta Palazzo (ex stazione Torino-Ceres) assemblea finale ai giardinetti tra corso Giulio e via Montanaro Sabato 30 settembre ore 14 Corteo contro il G7 Ritrovo quartiere Vallette in direzione Reggia di Venaria per approfondimenti leggi quest'articolo per info: fai_to@inrete.it