Skip to content


informazione di anarres – 01 – gennaio 2012

11gennaio
domenica 29 gennaio Anarres

Movimenti e strategie disciplinari
Ascolta l’intervista a Massimo Varengo

Il No Tav non si arresta. Cronache e riflessioni da Torino, Bussoleno, Reggio Emilia, Parma, Trieste
Ascolta le cronache di anarres, l’intervista a Simone di Reggio Emilia, a Valentina di Parma e a  Federico di Trieste

Cronache siciliane. Una riflessione sul movimento dei forconi, sui blocchi degli autotrasportatori, sulla debolezza del modello di relazioni economiche e sociali nel quale siamo immersi
Ascolta la chiacchierata con Alberto La Via di Trapani

mercoledì 25 gennaio
dall’info di Blackout:
Fronte del lavoro
Intervista a Cosimo Scarinzi

In vista della manifestazione 28 gennaio. Le macerie del Tav a Torino
Intervista a Gianna De Masi attivista No Tav del presidio di Villarbasse

Profughi di guerra e guerra ai profughi
intervista a Gianluca Vitale, avvocato che a Torino è sempre in prima fila sul fronte dell’immigrazione

Il popolo dei Tir ancora in lotta
Intervista a Luca, autotrasportatore attivo nei blocchi contro il carogasolio

Domenica 22 gennaio Anarres:

La memoria che non c’è: lo sterminio di rom e sinti
Intervista a Paolo Finzi della rivista A, che ha editato il libretto più CD, “a forza di essere vento”

Monti da il via alle carceri private
Ne abbiamo parlato con Robertino Barbieri della redazione di Psycoattiva

Firenze. Lo sgombero dei “conciatori”
Intervista a Claudio Strambi, un compagno dell’Unione Sindacale Italiana

Domenica 15 gennaio Anarres:

Tra teocrazia finanziaria e governance mondiale: quali prospettive per i movimenti di opposizione?
Ne abbiamo parlato con Salvo Vaccaro dell’Università di Palermo

Il perverso gioco del rating
Intervista a Francesco Carlizza

Leghisti, fascisti, razzisti: la punta dell’iceberg
Approfondimento con Pietro Stara autore de “La Comunità escludente” edizioni Zero in Condotta



Roviniamo la vetrina dei padroni del mondo! No al G7! Un mondo senza sfruttati né sfruttatori, senza servi né padroni, un mondo di liberi ed eguali è possibile. Tocca a noi costruirlo. Ecco gli appuntamenti per gli spezzoni rossoneri: Venerdì 29 settembre ore 17,30 Corteo dei lavoratori e delle lavoratrici contro il G7 Partenza da Corso G. Cesare n. 11, vicino a Porta Palazzo (ex stazione Torino-Ceres) assemblea finale ai giardinetti tra corso Giulio e via Montanaro Sabato 30 settembre ore 14 Corteo contro il G7 Ritrovo quartiere Vallette in direzione Reggia di Venaria per approfondimenti leggi quest'articolo per info: fai_to@inrete.it