Skip to content


informazione di anarres – 05 – maggio 2012

Anarres non è solo un blog. Ogni domenica – dalle 13 alle 15 – va in onda sui 105.250 delle libere frequenze di radio Blackout di Torino. La radio si può ascoltare anche in streaming.
Qui trovate alcuni degli approfondimenti fatti durante la trasmissione o nelle altre pagine informative di Blackout.

°°°°°°°°°°°°°

12 maggio Pisa. Corteo contro la repressione in ricordo di Franco Serantini

Il 7 maggio del 1972 moriva in carcere, dopo tre giorni di agonia, l’anarchico Franco Serantini.
40 anni dopo gli anarchici toscani hanno indetto per il 12 maggio un corteo a Pisa.
Leggi qui l’appello per la manifestazione e ascolta un altro approfondimento sulla terribile normalità degli omicidi di Stato.
Anarres ne ha parlato con Tiziano Antonelli.
Ascolta l’intervista
L’appuntamento è per le 15 in piazza S. Antonio a Pisa. Il corteo si concluderà in piazza “Serantini”, già piazza S. Silvestro.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Il sogno nelle mani. La Torino dell’occupazione delle fabbriche

Martedì 8 Maggio
ore 21
in corso Palermo 46
Marco Revelli, autore dell’intervista da cui è tratto il libro, presenta
IL SOGNO NELLE MANI
Torino 1909-1922. Passioni e lotte rivoluzionarie nei ricordi di Maurizio Garino
a cura di Tobia Imperato e Guido Barroero, edizioni Zero in Condotta

La memoria di Maurizio Garino, uno dei protagonisti della stagione di lotte rivoluzionarie che portarono all’occupazione delle fabbriche, si è salvata grazie alla lunga intervista realizzata nel 1975 da Marco Revelli. Questa memoria non investe solo la figura del protagonista ma abbraccia tutto un periodo di grandi passioni e speranze per l’emancipazione dei lavoratori. Garino, anarchico e dirigente FIOM, ci svela un mondo effervescente fatto di quartieri popolari, fabbriche, piccole officine, Circoli operai e dalla Camera del Lavoro che costituiva il centro di questo universo.
Un’altra Torino, quella del Consigli di Fabbrica: rivoluzionaria, anarchica, socialista, anticapitalista, antimilitarista, anticlericale, operaia. Sono raccontati i due principali momenti insurrezionali: i moti contro la guerra dell’agosto 1917 e l’occupazione delle fabbriche dell’estate 1920.

In un’intervista a radio Blackout Marco Revelli anticipa alcuni dei temi e dei nodi problematici di quest’epoca cruciale per Torino e per l’Italia.

Ascolta l’intervista

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°



Roviniamo la vetrina dei padroni del mondo! No al G7! Un mondo senza sfruttati né sfruttatori, senza servi né padroni, un mondo di liberi ed eguali è possibile. Tocca a noi costruirlo. Ecco gli appuntamenti per gli spezzoni rossoneri: Venerdì 29 settembre ore 17,30 Corteo dei lavoratori e delle lavoratrici contro il G7 Partenza da Corso G. Cesare n. 11, vicino a Porta Palazzo (ex stazione Torino-Ceres) assemblea finale ai giardinetti tra corso Giulio e via Montanaro Sabato 30 settembre ore 14 Corteo contro il G7 Ritrovo quartiere Vallette in direzione Reggia di Venaria per approfondimenti leggi quest'articolo per info: fai_to@inrete.it