Skip to content


12 01 – Anarres del 1° dicembre. Argentina: omicidi di Stato, mercato delle armi, gli schiavi di Amazon, anarchiche e femministe…

Nel primo giorno d’inverno nuovo viaggio su Anarres, il pianeta delle utopie concrete.
Sui 105,250 delle libere frequenze di Blackout. Nel nuovo orario dalle 11 alle 13. Anche in streaming

Ascolta il podcast

In questa puntata:

Argentina. Nuovo durissimo attacco alle comunità mapuche in resistenza. Rafael Nauhel assassinato durante lo sgombero del Lafken Winkul Mapu che aveva recuperato il 14 settembre scorso le sue terre nel parco turistico nazionale di Villa Mascardi.

La piazza contro l’aerospace and defense meeting appena conclusosi a Torino

La schiavitù del terzo millennio. Amazon & C.

Anarchiche e femministe. Da Emma Goldman alle ragazze del terzo millennio

Patrizia Nesti ci ha parlato dell’intreccio tra anarchismo e femminismo con uno sguardo sul lavoro femminile – dai salari ridotti alle molestie, la precarietà, il ricatto sulla maternità.

Carlotta Pedrazzini ci ha raccontato il percorso di vita e di lotta di Emma Goldman, anarchica e femminista

Prossimi appuntamenti:

Venerdì 1 dicembre
ore 21
alla Federazione Anarchica Torinese
in corso Palermo 46

Femministe e anarchiche
La storia, i percorsi, le pratiche di ieri e di oggi
Da Emma Goldman alle ragazze del secondo millennio
C’è un intreccio potente tra la dominazione patriarcale e la violenza dello Stato, del capitalismo, delle frontiere, delle religioni. Partiamo da noi stesse non per liberare “un genere” ma per oltrepassarli, perché ciascun* si costruisca un proprio percorso di libertà.
La pratica femminista si propone a tutti, a tutte a tutt*.
Le anarcofemministe guardano il mondo e lottano per cambiarlo sapendo che la rivoluzione sarà anche una festa.

Con Carlotta Pedrazzini della rivista A, curatrice del dossier “Le donne son tornate” e del libro di Emma Goldman “Un sogno infranto. Russia 1917”, Patrizia Nesti, anarchica e femminista della FALivornese e Maria Matteo autrice dell’articolo “Femminicidio. Un atto politico

Sabato 9 dicembre
ore 10
punto info al Balon
Morti, stupri, tortura, schiavitù in Libia… Minniti assassino!

Sabato 16 dicembre
ore 20 corso Palermo 46
Cena antinatalizia con esposizione spettacolare di pres-empio autogestito

Venerdì 22 dicembre
ore 17 presidio
al negozio Benetton
di via Roma 121

Le maglie Benetton sono macchiate di sangue
Il governo argentino ha deciso di regolare i conti con le comunità resistenti dei mapuche, che hanno recuperato, occupandoli, alcuni pezzi delle terre dove vivevano le popolazioni indigene, che non avevano e non intendono adottare la proprietà privata. Quelle terre, vendute dallo Stato alle multinazionali inglesi per l’industria estrattiva, dagli anni Novanta del secolo scorso sono passate al colosso manifatturiero Benetton, che le utilizza per farvi pascolare le proprie pecore da lana.
Benetton è complice della repressione durissima, che la scorsa settimana è culminata con l’uccisione di Rafael Nahuel, il ferimento di altre due persone, la scomparsa di diverse altre. Dal 2009 è il 14° attivista ucciso dalla polizia.

Per chi fosse interessato ai percorsi della Federazione Anarchica Torinese
riunioni ogni giovedì alle 21
corso Palermo 46 – a destra nel cortile –



Roviniamo la vetrina dei padroni del mondo! No al G7! Un mondo senza sfruttati né sfruttatori, senza servi né padroni, un mondo di liberi ed eguali è possibile. Tocca a noi costruirlo. Ecco gli appuntamenti per gli spezzoni rossoneri: Venerdì 29 settembre ore 17,30 Corteo dei lavoratori e delle lavoratrici contro il G7 Partenza da Corso G. Cesare n. 11, vicino a Porta Palazzo (ex stazione Torino-Ceres) assemblea finale ai giardinetti tra corso Giulio e via Montanaro Sabato 30 settembre ore 14 Corteo contro il G7 Ritrovo quartiere Vallette in direzione Reggia di Venaria per approfondimenti leggi quest'articolo per info: fai_to@inrete.it