Skip to content


14 novembre. Sciopero generale

scioperogenerale01Venerdì 14 novembre il sindacalismo di base ha indetto sciopero generale di 24 ore. La posta in gioco è molto alta: costruire una giornata di lotta che sia punto di partenza per un conflitto più ampio. L’obiettivo è disinnescare i dispositivi messi in campo dal governo Renzi, coronamento di vent’anni di precarizzazione del lavoro, di asservimento e impoverimento delle classi lavoratrici.

Su questo terreno il conflitto tra il governo e la maggiore organizzazione sindacale statalizzata del nostro paese, la CGIL, va colto nella sua portata più autentica. Renzi ritiene di poter regolare i conti con ogni apparato di mediazione sociale – dal sindacato a Confindustria – per consolidare il proprio ruolo di mattatore in una commedia con un solo attore protagonista. Renzi non vuole fare fuori la CGIL, ma semplicemente escluderla dai tavoli di concertazione: se Camusso e i suoi non si piegheranno il primo ministro potrebbe stringere ulteriormente i cordoni della borsa. La CGIL si sta muovendo per difendere privilegi consolidati, rendite sicure, il proprio enorme apparato burocratico.

La partita di chi lavora, dei precari, dei disoccupati è altrove.
Il governo vende un piano per il lavoro che non avrà effetti sul piano occupazionale ma produrrà solo più precarietà e cancellerà le residue tutele. In contemporanea, la legge di stabilita 2015 taglia di miliardi di spesa pubblica riducendo ancor più occupazione, servizi e redditi dei ceti popolari.

A Torino ci sarà un corteo cittadino che partirà alle 10 da piazza Arbarello.

Ascolta la diretta
di radio Blackout con Stefano Capello della CUB

Posted in Inform/Azioni, lavoro, torino.

Tagged with , , , .



Roviniamo la vetrina dei padroni del mondo! No al G7! Un mondo senza sfruttati né sfruttatori, senza servi né padroni, un mondo di liberi ed eguali è possibile. Tocca a noi costruirlo. Ecco gli appuntamenti per gli spezzoni rossoneri: Venerdì 29 settembre ore 17,30 Corteo dei lavoratori e delle lavoratrici contro il G7 Partenza da Corso G. Cesare n. 11, vicino a Porta Palazzo (ex stazione Torino-Ceres) assemblea finale ai giardinetti tra corso Giulio e via Montanaro Sabato 30 settembre ore 14 Corteo contro il G7 Ritrovo quartiere Vallette in direzione Reggia di Venaria per approfondimenti leggi quest'articolo per info: fai_to@inrete.it